“Io sono me più il mio ambiente e se non preservo quest'ultimo non preservo me stesso.” JOSÉ ORTEGA Y GASSET

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
Aderiamo tutti alla campagna “Plastic free” lanciata dal Ministero dell’Ambiente: #iosonoambiente.

Applicare la regola delle 4 R: riduci, riutilizza, ricicla, recupera.   

1.- Eliminare la vendita di bottiglie di plastica dai distributori e sostituire la fornitura con distributori di acqua alla spina allacciati alla rete idrica.

2.- Eliminare gli oggetti di plastica monouso come bicchieri, cucchiaini, cannucce e palette di plastica.

3.- Limitare la vendita di prodotti con imballaggio eccessivo (merendine, biscotti, succhi di frutta confezionati), privilegiando l’offerta di spremute, centrifughe e frullati di prodotti freschi, nei minibar o nelle mense interne.

4.- Fornire o invitare i dipendenti a portare una propria tazza o borraccia per consumare bevande calde e fredde.

5.- Non utilizzare plastica monouso durante eventi aziendali e/o riunioni

6.- Promuovere azioni di sensibilizzazione sull’importanza di ridurre l’inquinamento da plastica tra i dipendenti

7.- Farsi ambasciatori della campagna #PlasticFree con altre realtà pubbliche o private.

Le materie plastiche sono le componenti principali (fino all’85%) dei rifiuti marini (marine litter) trovati lungo le coste, sulla superficie del mare e sul fondo dell'oceano.

I dati sono inquietanti: annualmente vengono prodotti a livello mondiale 300 milioni di tonnellate di materie plastiche, di cui almeno 8 milioni finiscono nell'oceano.


Le ragioni del nostro impegno!

Secondo le stime, ogni anno più del 30% della plastica prodotta viene dispersa nell’ambiente, impattando gravemente sull’habitat naturale e sulla biodiversità. In questo scenario, il consumo di bottiglie di plastica è in crescita e, numeri alla mano, l’Italia detiene il primato del più alto consumo di acqua in bottiglia, con 208 litri di acqua bevuti. Produrre, trasportare e riciclare le bottiglie di plastica è costoso, sia in termini economici che ambientali. La situazione ha spinto anche la Commissione Europea a ridefinire la direttiva sulle acque potabili, stilando un programma per garantire maggiori informazioni e puntando alla sensibilizzazione dei cittadini. L’obiettivo a lungo termine è ridurre, entro il 2030, i 25 milioni di tonnellate di plastica consumati annualmente nel territorio dell’Unione, fissando al 30% la percentuale del riciclo. Ma com’è possibile risolvere il problema? Noi non abbiamo soluzioni chiavi in mano!

Ma come diceva il grande Silvester Stallone in Roky 4 .

"Se io posso cambiare, e voi potete cambiare, allora tutto il mondo può cambiare!" 

Basta un Click! Sicurezza e velocità...

Garanzia 100% di soddisfazione: acquista i migliori prodotti - scegli prego noi - un servizio completo del cliente fornisce la comoda esperienza di acquisto per voi, rimborseremo il rimborso completo, senza dubbio. 

Ora fai clic sul pulsante Aggiungi al carrello!