“Io sono me più il mio ambiente e se non preservo quest'ultimo non preservo me stesso.” JOSÉ ORTEGA Y GASSET

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Blog 0 Post presenti

#IoSonoAmbiente

L'era della plastica affonda le sue radici già fin dal XIX secolo e si è affermata pienamente circa 60 anni fa, divenendo un elemento sempre più importante, nel bene e nel male, nella vita delle persone, sia come componente fondamentale di dispositivi, componenti e manufatti, sia nel settore del packaging e degli imballaggi (vedi “storia della plastica” Sito Corepla). Una tematica, quella delle plastiche, dagli impatti sempre più grandi, soprattutto in ecosistemi fondamentali come quelli marini. Un particolare che non è sfuggito alle priorità del nuovo Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, con il dicastero da lui diretto che ha lanciato una nuova campagna “Io sono ambiente”.

Come ha tenuto a sottolineare il Ministro, nei mari del nostro pianeta si registra un’eccessiva quantità di plastica, non solo in forma di macroplastiche, ma anche delle ancora più subdole microplastiche, composte da rifiuti di dimensioni inferiori anche ai 5 millimetri, facilmente ingeribili dai pesci, e con essi fino alla catena alimentare. Una campagna che ha come obiettivo la salvaguardia del mare, con particolare riferimento al nostro Mediterraneo. Un progetto che dovrebbe inserirsi in un pacchetto più ampio di interventi al quale il nuovo Ministro sta lavorando anche alla luce della legge per il riordino dei ministeri, approvata proprio in questi giorni dai due rami del Parlamento, che riordina le attribuzioni dei ministeri dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, delle Politiche agricole alimentari e forestali e dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, nonché in materia di famiglia e disabilità, rileggittimando un dicastero che negli ultimi tempi aveva subito una palese depotenziamento. Come ha tenuto a sottolineare lo stesso Ministro Costa: “Una volta compromessa la risorsa mare non sarà più possibile rinnovarla. Chiedo ad ogni cittadino di essere al nostro fianco a tutela della natura e del pianeta Terra.”

  

Tour Enogastronomici

In piacevoli occasioni di convivialità potrai scegliere:

una degustazione di vini e prodotti tipici locali inclusiva di i vino proveniente da coltivazioni autoctone della Costa Cilentana; una degustazione di salumi, di formaggi e mozzarella di bufalo doc e prodotti dei Monti Picentini; pranzi, pic-nic, aperitivi o tanti spuntini golosi, ma sempre rigorosamente da consumare in compagnia! Scoprirete ricette della tradizione o nuovi accostamenti di prodotti genuini e ricchi di storia da raccontare. Pasta all’uovo, salumi e formaggi, vini appaganti e dolci golosi….cosa aspetti ad assaggiare? I nostri partner sono lieti di aprire la loro azienda alle visite a alle degustazioni dei vini e dei prodotti tipici del territorio salernitano. Potrete inoltre trovare anche ‘taralli e freselle’, pane di grano duro e di segale, con lievito madre, cotto in forno per 12 ore poi bagnato con acqua, servito con olio, pomodorini, origano, aglio, acciughe, toono rosso, pane biscottato.

Escursione al Museo Vivente della Dieta Mediterranea

Il Museo vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi, collocato al primo piano di Palazzo Vinciprova, è gestito, insieme al Museo Vivo del Mare, da Legambiente, e fa parte della rete dell’Ecomuseo della Dieta mediterranea.

Cinque le sale espositive, con pannelli descrittivi e video, tra cui quella dedicata ai sensi, con installazioni per il gusto, il tatto e l’olfatto; la sala per la pasta fatta in casa, con video tutorial delle massaie cilentane; la biblioteca personale di Ancel Keys, donata dalla famiglia al Comune di Pollica. Nel Museo si organizzano laboratori didattici, corsi di cucina cilentana e visite guidate a sentieri, orti e mulini del territorio. Un modo concreto di tramandare l’eredità lasciata da Ancel Keys, dalla moglie Margareth e dai loro colleghi, per promuovere uno stile di vita ispirato alla sana alimentazione, al rispetto dell’ambiente e della cultura locale.

Il Museo Vivente della Dieta Mediterranea è il principale tributo di Pioppi ad Ancel Keys.

Proprio nella località cilentana, infatti, lo scienziato statunitense portò avanti per oltre 40 anni gli studi sulla Dieta mediterranea, che nel 2010 ha ottenuto dall’Unesco il riconoscimento di Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

L’Ecomuseo della Dieta Mediterranea è una rete immateriale di siti culturali, luoghi e tradizioni che, partendo Palazzo Vinciprova di Pioppi, si sviluppa sul territorio attraverso sentieri, orti didattici, luoghi storici e progetti immateriali, che vanno anche oltre i confini comunali di Pollica.

Prenota la tua escursione con un click!

CambusaClick.it è un contenitore di piccole imprese operanti nei diversi comparti del settore del turismo enogastronomico. Il suo scopo è quello promuovere e valorizzare le eccellenze agroalimentari direttamente dal “produttore” al “consumatore”, senza passaggi intermedi, nella logica della filiera corta concentrando in un’unica piattaforma le migliori produzioni. Se vuoi organizzare il tuo Tour compila il form di contatto o scrivi una @ a tour@cambusaclick.it